22 Dic 2018

Brescia stoppa la crisi: sbancato il PalaRadi, la Leonessa riparte di slancio

“Il messaggio che volevamo dare a tutti è che siamo un blocco unico che sa soffrire e vincere insieme”: con queste parole Andrea Diana sintetizza la vittoria della Germani nel derby contro Cremona nell’anticipo dell’11/ma giornata di campionato. Una vittoria di squadra, nella quale tutti hanno portato il proprio contributo per la conquista dei primi due punti in trasferta della Leonessa in questa stagione.

Nel 91-88 con il quale Brescia supera la Vanoli c’è una prova di grande sacrificio del gruppo ma anche la vittoria di una scommessa che poteva sembrare azzardata: provare a imporsi a Cremona giocando ai ritmi consoni alla squadra di Sacchetti. E così Brescia decide fin dalla palla a due di gettare la maschera e mostrarsi pronta a giocare una partita ad alti possessi e ritmi vertiginosi. Ne beneficiano i tre giocatori della Leonessa più votati al gioco in velocità come Cunningham (23 punti a referto, il migliore dei biancoblu), Abass (18) ed Hamilton (16).

Il primo quarto corre via veloce come un treno nella notte. Le due squadre rispondono colpo su colpo e la Leonessa chiude avanti 22-20 i primi 10′. La Germani non toglie il piede dall’acceleratore neppure ad inizio secondo quarto e balza sul +10, prima che Cremona si accenda con Demps e Crawford, che riportano la partita sui binari dell’equilibrio alla sirena dell’intervallo lungo con la Leonessa sempre avanti ma di una sola lunghezza (46-45).

Il botta e risposta prosegue anche durante la terza frazione. Cunningham e Abass macinano punti per la Leonessa, prima che Meo Sacchetti chiami time out e registri la squadra. Cremona approfitta di un paio di passaggi a vuoti offensivi di Brescia per mettere il naso avanti a fine terzo quarto. È ancora una volta Tre Demps il protagonista della rimonta cremonese, scrivendo 5 punti a fila che certificano il 69-64 con il quale le due squadre si presentano all’ultimo quarto di gioco.

Cremona balza sul +7 grazie ad una tripla a firma Gianpaolo Ricci. Quando la partita sembra sfuggirle di mano, però, la Leonessa si ricompatta e suona la carica con Sacchetti e Abass che segnano da dietro l’arco. Si decide dunque tutto negli ultimi, intensi, 60″ nei quali la Leonessa segna 3 liberi su 6. Ricci ha la possibilità di portare la partita all’overtime con un tiro da tre a 3″ e 7 centesimi ma il tiro del centro romano si stampa sul ferro certificando il 91-89 finale. La Leonessa riparte, la strada è quella giusta.

ANDREA DIANA – “È stato un derby bellissimo, una partita giocata punto a punto fino alla fine e di altissimo livello. La sensazione bella è quella di aver avuto una squadra che ha saputo soffrire insieme per tutto l’incontro, pur commettendo degli errori. Abbiamo mostrato grande voglia di seguire il piano partita, cambiando su ogni blocco e concedendo poco spazio ai nostri avversari.

Siamo stati uniti nei momenti più delicati della partita, portando a casa la vittoria di squadra e non attraverso le individualità. L’antisportivo a Ricci? Abbiamo sfruttato il nuovo regolamento, chiedendo l’instant replay per l’upgrade del fallo che era stato fischiato. Ringrazio i ragazzi per il grande sforzo profuso e l’impegno che hanno messo: il messaggio che volevamo dare a tutti è che siamo un blocco unico e penso lo sia visto durante la gara e a fine partita, quando tutta la squadra ha festeggiato abbracciandosi”.

VANOLI CREMONA-GERMANI BASKET BRESCIA 88-91 (20-22, 45-46, 69-64)
Vanoli Cremona: Saunders 7 (2/4, 1/2), Baggi ne, Gazzotti ne, Diener 6 (1/2 da tre), Ricci 15 (3/6, 3/7), Demps 14 (4/11, 1/3), Ruzzier 2 (1/1, 0/3), Mathiang 10 (5/7), Crawford 18 (5/8, 1/4), Aldridge 16 (3/6, 3/7). All: Sacchetti
Germani Basket Brescia: Hamilton 16 (3/7, 3/6), Dalcò ne, Abass 18 (6/7, 1/6), Mensah ne, Laquintana 3 (0/5, 1/2), Cunningham 23 (3/9, 2/5), Caroli ne, Mika 5 (2/5), Beverly 6 (3/5), Zerini 6 (3/5), Moss 7 (2/4), Sacchetti 7 (0/2, 2/6). All: Diana
Arbitri: Biggi, Di Francesco e Boninsegna
Note: Tiri da 2: Cremona 23/43 (53%), Brescia 21/47 (45%) – Tiri da 3: Cremona 10/28 (36%), Brescia 9/25 (36%) – Tiri liberi: Cremona 12/18 (67%), Brescia 22/26 (85%) – Rimbalzi: Cremona 33 (19 RD, 14 RO), Brescia 49 (25 RD, 24 RO)

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive