10 Ago 2020

7DAYS EuroCup, le avversarie della Germani: Metropolitans 92

Gradito ritorno sul palcoscenico della 7DAYS EuroCup: il Boulogne Metropolitans 92, infatti, torna a far parte del circuito europeo a distanza di due anni dall’ultima partecipazione. La società francese, con sede nella periferia parigina di Levallois-Perret, prende vita nel 2007 a seguito della fusione del Paris Basket Racing e il Levallois Sporting Club Basket, storici club locali.

Benché la sezione cestistica sia più recente, le origini della società sportiva sono da ricercarsi già nel lontano 1882. Nei primi anni ’50 del secolo scorso, il Racing Paris, antenato dell’odierno Metropolitans 92, dominava le classifiche della pallacanestro nazionale: con tre titoli vinti, ben presto acquistò rilevanza anche nelle competizioni europee. 

Dal nuovo rimpasto societario nel 2007, anno in cui nacque il moderno e attuale club, la squadra taglia ottimi traguardi: nella stagione 2012-2013 Parigi conquista una Coppa di Francia e raggiunge i quarti di finale di Eurochallenge, torneo europeo di terzo livello per squadre di club. L’anno successivo, la squadra porta a casa il trofeo della competizione francese Match des Champions (equivalente alla Supercoppa italiana) e debutta in Eurocup, fermandosi alla sola regular season e concludendo la fase con quattro vittorie e sei sconfitte.

Quell’anno, il club raggiunge le semifinali di Leaders Cup e i play off di lega francese. Nell’annata 2014-2015, il Metropolitans 92 fa la sua seconda apparizione in EuroCup, conquistando un pass per i quarti di finale: condotti dal talento di Blake Shilb, Parigi si consacra come una delle squadre più forti e attrezzate della competizione. 

Prima dell’interruzione prematura della scorsa stagione, i francesi hanno ben figurato nel panorama nazionale: raggiunte le semifinali di Leaders Cup, Parigi era posizionata al quarto posto in classifica.

Coach Jurij Zdovc, fresco di firma con la compagine francese in sostituzione di Fréd Fauthoux, può contare al momento sulla riconferma di pedine vincenti quali Maxime Roos, Neal Sako, Vitalis Chikoko, Rob Gray, David Michienau e gli arrivi di Miralem Halilovic, Brandon Brown, Tomer Ginat, Anthony Brown e Lahaou Konate. È lecito pensare che il ritorno nello scenario europeo rifletta il preciso intento del club di accrescere il proprio valore anche a livello internazionale. 

Tra le conferme, da evidenziare sono i numeri dell’ex Reggio Emilia Vitalis Chicoko, che la scorsa stagione ha segnato una media di 15.4 punti, 7.1 rimbalzi e 2.2 assist a partita, acquisendo il titolo di miglior realizzatore della formazione francese e posizionandosi al settimo posto nella classifica dei top scorer della lega francese, con un totale di 384 punti segnati. 

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive