7 Ott 2020

L’urlo di Brescia! Ulm è battuta, questa volta l’overtime premia la Germani

Vittoria doveva essere, vittoria è stata! Brescia conquista il primo sorriso in EuroCup superando il ratiopharm Ulm dopo un tempo supplementare, a testimonianza della fatica di venire a capo di una squadra quadrata, solida e decisamente in serata, specialmente all’inizio della partita.

Nonostante un avvio schock, la Germani ha saputo risalire la china lentamente ma inesorabilmente, conquistando a tratti il comando delle operazioni e resistendo ai colpi inferti da Ulm nel quarto periodo, terminato con il punteggio di 76-76.

Con Crawford KO per un colpo alla testa ricevuto nell’ultima azione dei tempi regolamentari, Brescia ha saputo fare sua la partita cavalcando un Burns incontenibile nell’overtime (16 punti alla sirena finale), che ha completato l’opera iniziata da Chery (top scorer con 17 punti a referto), Cline (14) e compagni.

Per Brescia non c’è tempo di cullarsi sugli allori: conquistata la prima vittoria stagionale, la Germani è attesa dall’insidiosa trasferta a Treviso, occasione utile per sbloccarsi anche in campionato, anche se per tornare dal Veneto con i due punti in mano servirà una prova garibaldina come quella andata in scena questa sera.

GERMANI BRESCIA-RATIOPHARM ULM 87-84 (19-28, 40-39, 62-67, 76-76)
Germani Brescia: Cline 14 (6/8, 0/2), Vitali 1 (0/1, 0/2), Parrillo 2 (1/1), Chery 17 (4/8, 1/4), Bortolani ne, Ristic 12 (6/7), Crawford 9 (4/9, 0/3), Burns 16 (4/7, 2/4), Kalinoski 2 (1/1, 0/1), Moss 7 (1/3, 1/2), Sacchetti 7 (2/3, 1/5), Ancellotti. All: Esposito
Ratiopharm Ulm: Landers, Guenther, Petrucelli 10 (1/5, 1/5), Stoll ne, Philipps 2 (0/2, 0/2), Obst 22 (3/8, 4/8), Bretzel ne, Osetkowski 18 (4/9, 1/2), Caupain 18 (3/5, 3/5), Diallo 2 (1/1), Heckmann 2 (1/1, 0/1), Holman 10 (1/5, 2/7). All: Lakovic
Arbitri: Peruga, Peerandi e Kardum
Note: Tiri da 2: Brescia 29/49 (59%), Ulm 14/38 (36%); Tiri da tre: Brescia 5/23 (21%), Ulm 11/33 (33%), Tiri liberi: Brescia 14/17 (82%), Ulm 23/26 (88%); Rimbalzi: Brescia 46 (37 RD, 9 RO), Ulm 35 (26 RD, 9 RO)

IL LIVE BLOG DELLA PARTITA

VITTORIAAAAAA!!! Finale al PalaLeonessa A2A, Brescia vince la prima gara della 7DAYS EuroCup battendo il ratiopharm ulm dopo un tempo supplementare

Overtime al PalaLeonessa A2A! Non bastano 40′ per determinare la vincitrice dell’incontro, ci saranno 5 minuti supplementari per stabilire chi metterà le mani sui due punti in palio.

Servirà un assalto all’arma bianca per venire a capo del rebus Ulm, al momento più complicato che mai. I tedeschi mantengono 7 punti di vantaggio a metà del quarto e ultimo periodo, Brescia fatica a trovare la via del canestro con continuità. Orgoglio, testa e cuore: servirà tutto questo per portare a casa una vittoria dal peso specifico enorme.

Terzo quarto decisamente favorevole a Ulm, che piazza un parziale di 28-22 e torna a dirigere le operazioni. A Brescia servirà il massimo sforzo negli ultimi 10′ per invertire la tendenza e provare mettere le mani sul successo. Un peccato, finora, perché in avvio di secondo tempo la Germani era stata più che convincente, salvo perdersi un po’ con il passare dei minuti.

Ulm avanti 63-58, tutto da rifare: con un paio di minuti del terzo quarto ancora da giocare, il timone torna nelle mani dei tedeschi. La difesa di Ulm sembra avere la meglio sugli attacchi della Germani, che sta pasticciando un po’, incapace in questa fase di fare la cosa giusta. La gara è lunga, Brescia farà bene a non far scappare nuovamente gli avversari, che in questo momento sono assolutamente in fiducia.

Inizio scoppiettante di secondo tempo da parte di entrambe le squadre: Ulm sembra aver ritrovato il feeling con il tiro dalla lunga distanza, ma Brescia è sul pezzo e risponde colpo su colpo agli avversari, prendendo decisamente il timone della gara. Coach Lakovic non riesce a fermare le scorribande di Chery e le giocate di Crawford ed è costretto a chiamare time out con la Germani avanti 56-50.

Disinnescare il duo Caupain-Osetkowski diventa un dovere per la difesa bresciana: i due giocatori, infatti, hanno messo la firma su 26 dei 39 punti realizzati da Ulm nei primi due quarti di gara. La difesa della Germani, comunque, è decisamente salita di colpi, individuando la strada per mettere in difficoltà gli ospiti, che erano partiti molto bene. Tra i biancoblu, Crawford (9 punti), Chery e Ristic (8) fino a questo momento sono i migliori marcatori di serata.

La rimonta è servita! Brescia gioca un secondo quarto con cuore e testa e ribalta una partita che aveva preso una china pericolosa. A pochi secondi dalla sirena dell’intervallo lungo, Crawford regala alla Germani il primo vantaggio della gara.

Nonostante tutto, Brescia è lì, a un paio di possessi di distanza dagli avversari. L’ondata di piena sembra passata, ma l’attenzione dovrà restare altissima: il ratiopharm, infatti, sembra intenzionato a punire ogni errore della difesa bresciana e ha talento ed esperienza per riuscire a farlo.

Brescia si accende a intermittenza: quando in difesa riesce a fermare le folate degli ospiti, trova ritmo anche in attacco, dove ha iniziato finalmente a vedere la luce. Con Ulm avanti di 6 lunghezze (36-30 al 16′), il problema per la Germani è quello di dare continuità a un’efficace azione difensiva: la rimonta per il quintetto biancoblu potrà partire da quanto accadrà nella propria metà campo.

Inizio difficile per la Germani Brescia, sorpresa dalla precisione degli ospiti, pressoché infallibili nei primi 10′. Nella speranza che possa iniziare a chiudere le fila in difesa, dove ha decisamente lasciato troppo agli avversari, quella del PalaLeonessa A2A per il quintetto biancoblu si prospetta subito come una gara di rincorsa.

Che Dylan Osetkowski fosse uno dei giocatori più pericolosi da tenere d’occhio era noto anche alla vigilia della partita. Che il centro tedesco fosse uno spauracchio assoluto, capace di segnare i primi 9 punti della sua squadra colpendo anche dall’arco, era un po’ meno preventivabile. Mani piene, dunque, per i lunghi bresciani, che dovranno cercare un antidoto veloce per disinnescare il numero 21 in maglia nera. L’inizio della Germani è tutt’altro che felice: dopo i primi 4′ di gioco, infatti, il 14-4 sul tabellone a favore di Ulm costringe coach Esposito a chiamare il primo time out della gara.

Kenny Chery, Tyler Kalinoski, Drew Crawford, TJ Cline e Dusan Ristic: ecco il quintetto scelto da coach Vincenzo Esposito per la partita contro i tedeschi del ratiopharm Ulm. Jaka Lakovic, coach della squadra nero-arancio, sceglie questi giocatori per iniziare la partita: John Petrucelli, Troy Caupain, Christoph Philipps, Aric Holman e Dylan Osetkowski.

Voglia di rivincita in casa Germani: due anni fa, infatti, il ratiopharm Ulm estrometteva Brescia dall’edizione 2018-2019 della 7DAYS EuroCup, la prima disputata dal club biancoblu. Se servisse (ma sappiamo che così non è…), ecco sul piatto un’altra motivazione per cercare di portare a casa la posta in palio, importantissima per il presente e il futuro del quintetto bresciano.

Secondo impegno nella 7DAYS EuroCup per la Germani Brescia, che ospita sul parquet di casa i tedeschi del ratiopharm Ulm. La situazione del Gruppo B, quello in cui è inserita la squadra bresciana, è già chiara: nel raggruppamento vige un equilibrio estremo e ogni partita riveste un’importanza capitale per il raggiungimento dell’obiettivo, ovvero la qualificazione alle Top 16.

La sconfitta maturata a Podgorica la settimana scorsa mette la Germani nelle condizioni di dover sistemare le cose con un successo, anche perché in EuroCup è davvero pericoloso perdere punti sul proprio campo. La vittoria ottenuta con il Mornar Bar, invece, testimonia la pericolosità di Ulm, che può contare su una grande esperienza europea e su un roster lungo e di grande fisicità, destinato a dare filo da torcere a tutti.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive