7 Nov 2020

Germani alla prova Olimpia Milano, Brescia cerca se stessa nella sfida più difficile

La Germani Brescia viaggia verso Milano in cerca di se stessa. Contro la squadra più forte del campionato, con uno dei roster più attrezzati a livello europeo, dal punto di vista del risultato la squadra biancoblu sembra avere davvero poco da perdere. È a livello di atteggiamento e di gioco, però, che il quintetto bresciano dovrà mostrare un atteggiamento diverso, un cambio passo, che forse potrebbe non bastare per vincere la partita, ma senza dubbio sarebbe un segnale fondamentale per affrontare nel modo migliore il resto della stagione.

La crisi di risultati e i dubbi seminati lungo strada intrapresa fino a oggi accompagnano la Germani Brescia che si appresta a far visita all’Olimpia Milano, capolista imbattuta del campionato. Nonostante il blasone e la forza dell’avversario di giornata, però, Brescia farà bene a concentrarsi esclusivamente su se stessa, cercando risposte convincenti alle tante domande che un inizio di stagione tutt’altro che esaltante sta lasciando dietro di sé.

Il cambio di passo, dunque, dovrà vedersi nella convinzione e nelle performances dei propri giocatori ancor prima che sul tabellone dei punti. Nonostante le assenze pesantissime di Drew Crawford e Tyler Kalinoski, è questo ciò che sarà chiesto alla squadra che scenderà ad Assago: recuperare entusiasmo, tornare a eseguire nel modo corretto, mostrare la faccia giusta. Da queste caratteristiche dipenderà il futuro della Germani in una stagione che ha una prefazione tutt’altro che bella, ma nella quale molti capitoli devono ancora essere scritti.

A|X Armani Exchange Milano-Germani Brescia si gioca domenica 8 novembre alle ore 17.00 al Mediolanum Forum di Assago (MI). Secondo le indicazioni del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 24 ottobre scorso, la partita sarà giocata a porte chiuse.

One point at a time, un punto alla volta. Per cercare di capire come la Germani Brescia possa uscire dal momento buio che sta vivendo proviamo a scomodare il grande tennista Björn Borg e la sua filosofia di gioco, che lo rese pressoché imbattibile. Se i recenti risultati l’hanno relegata nelle sabbie mobili, è altrettanto vero che la squadra biancoblu ne potrà uscire tornando a fare quelle piccole, utili cose in campo.

E se non saranno sufficienti per espugnare il campo dell’aspirante regina del campionato, almeno saranno utili a indicare la via per un futuro migliore, visto che la stagione della Germani è ancora lunga e di certo non terminerà con la partita di Assago.

Per interrompere la striscia aperta di quattro sconfitte consecutive (due in EuroCup con Malaga e Metropolitans 92, due in campionato con Reggio Emilia e Roma), sarà lo spirito di squadra a dover essere diverso, iniziando a fermare quelle pericolose emorragie durante le partite, con parziali troppo pesanti per non lasciare il segno sui risultati finali, cercando di non perdere mai di vista il piano partita studiato dallo staff tecnico e, infine, curando ogni particolare possibile: la rinascita passerà dal valore che sarà dato a ogni possesso, a ogni tiro, a ogni rimbalzo e a ogni difesa che cercherà di contrastare il talento degli avversari. Un punto alla volta, un futuro migliore nasce dalle piccole cose.

La forza dei numeri. 17 vittorie in 19 partite: è questo il bottino con cui l’A|X Armani Exchange Milano si presenta alla palla a due della sfida del Mediolanun Forum. Nonostante il fresco stop sul campo del Valencia, basta questa statistica per capire il talento, la forza e la lunghezza del roster biancorosso, che nelle ultime settimane ha anche dovuto fare a meno di alcune importanti pedine ma che, risultati alla mano, non sembra averne risentito.

Con un percorso netto in Supercoppa (8 vittorie in 8 partite), imbattuta in campionato (6 successi nei primi 6 turni) e con un bilancio positivo in EuroLeague (3 vittorie in 5 gare), l’Olimpia ha tutta l’intenzione di confermare i pronostici di inizio stagione, che indicavano il roster guidato da Ettore Messina pronto a vincere in Italia e a ben figurare in Europa, dove il livello è il più alto possibile.

In tal senso, poco importano i distacchi inflitti agli avversari, che nelle ultime settimane non sono più enormi come accadeva a inizio stagione. Quello che conta sono le vittorie e da questo punto di vista Milano sembra intenzionata a mantenere il feeling con il successo ancora a lungo.

Nonostante la stagione sia iniziata da poco, le due squadre si sono già incrociate due volte, in occasione delle gare del girone di qualificazione della Supercoppa italiana. In entrambe le circostanze a spuntarla è stata l’A|X Armani Exchange, che qualche giorno dopo le sfide con la Germani avrebbe messo in bacheca la quarta Supercoppa della sua storia.

Sia al Mediolanun Forum di Assago che al PalaLeonessa A2A, Brescia riuscì comunque a dare del filo da torcere alla formazione di Ettore Messina, che ebbe la meglio grazie all’infinito talento dei giocatori del proprio roster, che oltretutto l’allenatore siciliano fece ruotare in maniera cospicua.

“Quella con Milano è una partita che ha bisogno di poche presentazioni – spiega coach Vincenzo Esposito -. Sarà un impegno proibitivo, nel quale però dobbiamo cercare di reagire. Per il momento buio che stiamo attraversando, sarà importante la reazione più che il risultato”.

“Sfideremo l’Olimpia senza Kalinoski e Crawford, ma i giocatori che scenderanno in campo lo dovranno fare con un spirito e un atteggiamento diversi, anche al di là del risultato che maturerà in campo – conclude l’allenatore campano -. Al di là delle difficoltà, infatti, questa gara ci dovrà servire per ritrovare fiducia e sicurezza prima dell’impegno in Germania di martedì prossimo, che rappresenta l’ultima possibilità che abbiamo di proseguire il nostro cammino in EuroCup”.

La partita tra A|X Armani Exchange Milano e Germani Brescia sarà diretta da Alesssandro Vicino di Argelato (BO), Gianluca Sardella di Rimini e Alessandro Nicolini di Bagheria (PA).

La sfida del Mediolanun Forum sarà trasmessa in TV sulle frequenze di Eurosport 2, presente sulla piattaforma Sky (canale 211) e su DAZN. La gara sarà visibile anche in diretta streaming su Eurosport Player. Come sempre, sul sito di Pallacanestro Brescia sarà possibile seguire l’andamento del match nel consueto Live Blog.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive