2 Dic 2020

Maurizio Buscaglia, conosciamo meglio il nuovo coach di Germani Brescia

Il nuovo head coach della Germani Brescia è nato a Bari il 9 aprile 1969, anche se è umbro di adozione. È proprio in Umbria, infatti, che Buscaglia inizia il suo percorso in panchina, precisamente nel settore giovanile del Grifone Perugia.

Dopo le esperienze da capo allenatore al Piove di Sacco (Serie B2) e ai Bears Mestre, nel 2003 approda all’Aquila Basket Trento, dove mette la propria firma sulla promozione dalla Serie C1 alla B2. Tornato prima a Mestre e subito dopo a Perugia, nel 2010 ritorna nel capoluogo trentino, unendo il proprio nome alla cavalcata che porterà la squadra al massimo livello della pallacanestro italiana.

Sotto la sua guida, l’Aquila centra la doppia promozione dalla B alla Serie A, vince la Coppa Italia di Lega Due, entra per cinque anni consecutivi nel tabellone dei playoff scudetto, raggiungendo la finalissima per due anni consecutivi, nel 2017 e nel 2018. Importanti anche i traguardi raggiunti a livello internazionale, culminati con la semifinale di EuroCup raggiunta dalla Dolomiti Energia nel 2016.

Lasciata Trento nell’estate del 2019 dopo 9 proficue stagioni consecutive, Buscaglia approda alla Pallacanestro Reggiana, che guida fino a marzo 2020, momento in cui la stagione viene ufficialmente dichiarata terminata per via della pandemia.

Oltre ai riconoscimenti di squadra, nel corso della sua carriera Buscaglia ha conquistato il riconoscimento di miglior allenatore della Lega Basket nel 2015 e di miglior coach dell’EuroCup 2016. 

Dopo aver allenato la Nazionale Under 20 tra il 2016 e il 2017, nel luglio del 2019 ha assunto l’incarico di Commissario Tecnico della Nazionale olandese, attualmente impegnata nel cammino di qualificazione a EuroBasket 2022 e seconda in classifica nel Gruppo D, guidato dalla Croazia (4-0) di fronte a Paesi Bassi (2-2), Svezia e Turchia (1-3). 

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive