26 Dic 2020

Ultimo turno del 2020, la Germani vorrebbe chiudere l’anno facendo saltare il… Banco

Dopo essersi goduta sotto l’albero di Natale i due punti conquistati sul campo di Cantù, la Germani Brescia si prepara ad affrontare l’ultima gara del 2020 con la voglia che anche il brindisi di fine anno possa essere dei più dolci. Riuscire nell’intento, però, sarà tutt’altro che facile: le aspirazioni della squadra di coach Maurizio Buscaglia di conquistare il quarto successo consecutivo, infatti, passano dal campo del Banco di Sardegna Sassari, senza dubbio uno dei top team della Serie A.

Reduce dal brillante successo ottenuto sul campo della Vanoli Cremona nel recupero di mercoledì scorso, la formazione sarda vorrebbe mettersi definitivamente alle spalle un periodo fatto di sali e scendi, nel quale alcuni convincenti successi si sono alternati a cocenti sconfitte.

Mettere qualche sassolino negli ingranaggi della Dinamo e provare a imporre il proprio basket sarà la strada che la Germani dovrà cercare di percorrere per mettere le mani su due punti che darebbero un’ulteriore spinta a una classifica che certamente è migliore di quella di qualche settimana fa e che, complice l’equilibrio che regna nella Serie A, può regalare ancora grosse soddisfazioni.

Banco di Sardegna Sassari-Germani Brescia, gara della 13/ma giornata del campionato di Serie A, si gioca domenica 27 dicembre alle ore 12.00 al PalaSerradimigni di Sassari.

Le vittorie casalinghe ottenute con Fortitudo Bologna e Venezia e il blitz compiuto sul campo di Cantù hanno modificato profondamente la classifica della Germani Brescia, che è ancora impegnata nella ricerca della propria identità dopo l’arrivo in panchina di coach Maurizio Buscaglia.

Parlare di prova del nove per quanto riguarda la partita da disputare a Sassari, dunque, è un esercizio retorico inutile, perché ogni domenica il campionato mette di fronte ostacoli difficilissimi da superare. Certamente, riuscire a espugnare il campo della Dinamo avrebbe un peso specifico straordinario: la Germani, comunque, è chiamata a giocare con la leggerezza mostrata nell’ultimo periodo e con la consapevolezza la sfida del PalaSerradimigni è solo una preziosa tappa di un percorso ancora lungo.

Con il trascorrere delle settimane, la classifica della Serie A inizia ad assumere una connotazione pressoché definitiva: da tre settimane a questa parte, infatti, non si registrano più rinvii di partite e, complici i tanti recuperi delle gare che erano saltate per colpa del Covid, il puzzle del calendario del campionato sta assumendo una conformazione completa.

Con tre giornate da disputare al temine del girone d’andata, dunque, è iniziata una vera e propria volata per la conquista delle posizioni più importanti, quelle che garantiranno la partecipazione alla Final Eight di Coppa Italia.

Per la Germani, essere nel novero delle squadre che saranno presenti a Milano a metà febbraio non deve diventare un’ossessione, anche perché la situazione della classifica della formazione biancoblu fino a qualche settimana fa era nota a tutti. Brescia, dunque, farà bene a continuare a pensare a una gara alla volta, a fare del proprio meglio per provare a vincere ogni partita e a tirare le somme solo quando il cammino sarà definito.

La netta vittoria sul campo della Vanoli Cremona (95-75) ha rilanciato le azioni del Banco di Sardegna, che prima della gara del PalaRadi era incappata in due stop consecutivi, uno in campionato sul campo di Milano e uno in Champions League, in casa contro i danesi del Bakken Bears.

Nonostante qualche scivolone di troppo, a cominciare dalle due sconfitte casalinghe con Trieste e Brindisi, il potenziale della Dinamo resta altissimo e la squadra di coach Gianmarco Pozzecco può essere annoverata a ragione tra le favorite del campionato.

Il Natale degli isolani è stato accompagnato da qualche voce di mercato di troppo, legata in particolare al destino di Justin Tillman: nonostante questo, Sassari si presenterà al completo contro la Germani, consapevole che un successo potrebbe spalancarle le porte della Final Eight, rafforzando il suo ruolo di outsider, immediatamente a ridosso delle posizioni più interessanti della classifica.

“Ci aspetta una partita che ha tantissimi spunti, a cominciare dal nostro desiderio di essere forti e continui per 40′, su entrambi i lati del campo – il pensiero di coach Maurizio Buscaglia -. Vogliamo avere una crescita del punto di vista del controllo del gioco e giocare fuori casa, su campi così difficili come quello di Sassari e contro squadre così attrezzate come la Dinamo, è qualcosa che ci torna utile in un momento come questo”.

“Affrontiamo una squadra che ha atletismo, profondità e pericolosità dal perimetro: quella di domenica sarà una di quelle partite che necessitano di grande concentrazione per 40′, con duelli in tutte le zone del campo – conclude l’allenatore della Germani -. Dobbiamo dare il nostro massimo impegno sul campo e cercare di alzare il livello e migliorare quelli che al momento sono i punti cruciali del nostro gioco, come la difesa, il controllo dei rimbalzi e la condivisione del pallone”.

La gara del PalaSerradimigni sarà diretta da Carmelo Lo Guzzo di Pisa, Andrea Buongiorni di Pisa e Matteo Boninsegna di Milano.

La partita tra Banco di Sardegna e Germani sarà visibile in diretta TV su Eurosport 2, presente sulla piattaforma Sky (canale 211) e su DAZN. Il match sarà disponibile anche in streaming su Eurosport Player.

Come di consueto, sulla pagina Facebook ufficiale di Pallacanestro Brescia sarà disponibile la radiocroncaca web integrale della gara.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive