2 Gen 2021

Germani, è l’ora del derby: con Cremona per tramutare le speranze in realtà

Il 2021 è finalmente iniziato, portando con sé un carico di speranze che la situazione possa essere migliore, dentro e fuori dal campo. Per quanto le compete, sta alla Germani Brescia tradurre questa voglia in giocate, canestri, vittorie e punti, a cominciare dalla sentita sfida con la Vanoli Cremona, ospite dei biancoblu nel posticipo della 14/ma giornata di campionato.

Il maggiore sforzo che la Germani dovrà fare sarà quello di isolarsi da tutto ciò che è accaduto recentemente o che potrebbe accadere e concentrarsi esclusivamente su quando avverrà sul parquet del PalaLeonessa A2A. Al di là del recente stop sul campo di Sassari, della classifica e degli assenti, lista alla quale si è aggiunto il lungodegente Christian Burns, la testa dovrà andare solo alla Vanoli e a quanto serve per riuscire a iniziare l’anno nuovo con un successo.

A Brescia, dunque, serviranno 40′ di grande coraggio, nei quali tutti i giocatori che saranno a disposizione di coach Maurizio Buscaglia dovranno garantire qualcosa in più del solito, uscendo dal campo con la certezza di aver dato tutto, unico passaggio per poter affrontare il futuro senza alcun genere di rimpianto.

Germani Brescia-Vanoli Cremona, gara della 14/ma giornata del campionato di Serie A, si gioca domenica 3 gennaio alle ore 20.45 al PalaLeonessa A2A di Brescia. La partita sarà disputata a porte chiuse.

L’ultima coda del 2020 ha portato alla Germani Brescia solo cattive notizie: alla sconfitta di Sassari, che ha interrotto la striscia di tre vittorie consecutive che la squadra biancoblu era stata abile a costruirsi, si è aggiunto l’infortunio che costringerà Christian Burns a restare fuori dal campo per qualche settimana, una tegola che nella gara con la Vanoli limiterà le rotazioni a disposizione di coach Buscaglia.

Iniziare il 2021 nel modo giusto sta all’orgoglio, all’intelligenza cestistica e alla voglia della Germani, chiamata mai come ora a gettare il cuore oltre l’ostacolo. Responsabilizzati ancor più del solito, tutti i giocatori biancoblu dovranno farsi trovare pronti per sconfiggere una squadra con cui Brescia condivide la classifica e l’ambizione di una seconda parte di stagione migliore di quella che l’ha preceduta.

Tra i tanti obiettivi che Brescia vorrebbe raggiungere nella partita con Cremona, c’è anche quello di sfatare il tabù relativo alla… data in cui si disputa la sfida con la Vanoli. Negli ultimi anni, infatti, il derby si è sempre disputato a cavallo del nuovo anno, ma con esiti diversi se si trattasse di chiudere l’anno vecchio o di iniziare quello nuovo.

Ogni volta che la partita è stata giocata nel mese di dicembre, infatti, Brescia ha sempre trovato la vittoria, arrivata in condizioni non sempre semplici e, spesso, anche con scarti importanti. Senza scomodare la sfida del PalaGeorge dell’11 dicembre 2016 (95-66 il punteggio a favore dei bresciani), basta analizzare le ultime due stagioni, nelle quali sono maturati un successo casalingo (91-76 il 26 dicembre 2019) e una vittoria esterna (91-88 il 22 dicembre 2019).

Diverso, invece, l’esito della partita che si è disputata all’inizio del mese di gennaio, precisamente il 2 gennaio 2018: in quell’occasione, infatti, la squadra cremonese allenata da Meo Sacchetti fu capace di espugnare il PalaGeorge di Montichiari con il punteggio di 80-67, impedendo alla Germani di iniziare un anno importante – quello in cui la squadra raggiunse le semifinali dei playoff scudetto – con il gusto di una vittoria.

Il derby con la Vanoli Cremona è sempre stata una delle partite a cui il pubblico della Germani ha partecipato con maggiore entusiasmo e trasporto. La situazione sanitaria attuale impedisce la presenza del pubblico nei palasport e la sfida del PalaLeonessa A2A non farà eccezione a questa regola che accompagna le gare della Serie A di basket da un paio di mesi a questa parte.

Per celebrare la sfida con la Vanoli e sentire il proprio pubblico ancora più vicino, la Germani lancia la Pallacanestro Brescia Jersey Pride: a tutti i tifosi bresciani, infatti, viene chiesto di indossare una maglia biancoblu – non importa se del recente passato o meno – di scattare una foto e di pubblicarla sulle stories di Instagram, taggando il profilo ufficiale della Germani (@leonessabrescia).

Tutte le foto che saranno pubblicate dai tifosi verranno ripostate sul profilo ufficiale della Germani Brescia, con la speranza che questa sia la prima soddisfazione di una serata che tutti i supporters biancoblu vorrebbero diventasse davvero memorabile.

Sulla panchina della Vanoli Cremona siede una vecchia conoscenza della squadra biancoblu, al quale è legato un ricordo tutt’altro che piacevole. Paolo Galbiati, giovane e valido coach della formazione cremonese, sedeva sulla panchina della Fiat Torino che fu capace di battere la Germani nella finale di Coppa Italia del 2018, infliggendo a tutto il popolo biancoblu una cocente delusione.

Dalla manifestazione di Firenze è passato molto tempo e il presente dell’allenatore lombardo è rappresentato da una squadra che la scorsa estate è stata costruita in fretta, complici le note vicende societarie del club, ma alla quale è stata data una struttura e un’anima importanti, che ne fanno a oggi la più grande sorpresa dell’intera Serie A.

Non è un caso, dunque, che la Vanoli navighi al momento in posizioni di classifica rassicuranti, dopo essersi tolto la soddisfazione di battere alcuni tra i club più importanti della Serie A, come la Virtus Bologna – sconfitta addirittura a domicilio – e l’Happy Casa Brindisi, ultima vittima in ordine di tempo.

Luca Vitali e Drew Crawford sono due giocatori che hanno legato il proprio nome ai destini della Vanoli Cremona, giunta al 12/mo anno consecutivo nella massima serie. Il playmaker emiliano ha trascorso tre stagioni a Cremona, la prima nel 2012-2013, poi dal 2014 al 2016 con nel mezzo una breve parentesi tra le fila di Gran Canaria, disputando in maglia Vanoli un totale di 69 partite.

L’ala di Naperville, invece, è stato il fulcro della Vanoli che nel 2019 era stata capace di vincere la Coppa Italia e di raggiungere le semifinali scudetto, guadagnandosi la palma di MVP della Final Eight e, a fine stagione, anche quella di MVP della Serie A. Sono 37 complessivamente le partite disputate da Crawford con la maglia di Cremona, che in campionato fece registrare una media di 17.5 punti a partita, viaggiando a una media di 19.7 punti a partita nelle tre gare di Coppa Italia, disputate al Mandela Forum di Firenze.

La gara del PalaLeonessa A2A sarà diretta da Daniele Baldini di Firenze, Gianluca Sardella di Rimini e Dario Morelli di Brindisi.

La partita tra Germani Brescia e Vanoli Cremona sarà visibile in diretta televisiva sugli schermi di Rai Sport HD (ch. 57 del digitale terrestre) e sarà disponibile anche in streaming su Eurosport Player.

Come di consueto, sarà disponibile la radiocroncaca web integrale della gara sulla pagina Facebook ufficiale di Pallacanestro Brescia.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive