29 Gen 2021

Nuova Germani, stesso spirito: “Con Treviso dobbiamo mettere in campo il meglio di noi”

“Anche se abbiamo inserito due giocatori nuovi nel nostro roster, la nostra identità sta crescendo: dobbiamo continuare a mettere in campo il meglio di noi stessi”. Così coach Maurizio Buscaglia introduce il 18/mo turno di campionato, che vedrà la Germani Brescia affrontare la De’ Longhi Treviso sul parquet del PalaLeonessa A2A. Presso il cuore operativo del club biancoblu si è svolta la consueta conferenza stampa che anticipa i temi della sfida, contestualmente alla presentazione dell’azienda Intred Spa, che in occasione della partita rivestirà il ruolo di Match Sponsor.

“Giochiamo una partita tosta contro una squadra molto inquadrata e con ottime gerarchie, che fino ad ora ha espresso una delle migliori pallacanestro – spiega l’allenatore della Germani -. Dovremo controbattere alla loro fisicità, ma anche al loro ritmo partita. In questo senso, stiamo lavorando bene, favorendo l’inserimento dei nuovi giocatori, Willis e Wilson, che saranno della partita”.

“A loro stiamo cercando di dare i giusti riferimenti, così che possano essere utili per rendersi utili in campo a loro volta – prosegue Buscaglia -. È chiaro che il massimo dello sforzo sarà richiesto ai giocatori che sono con me da un mese e mezzo. Ai due giocatori nuovi chiediamo poche cose, ma fatte bene: possono darci un bell’aiuto, ma la cosa più importante è che continuino a inserirsi sempre di più”.

Alla luce dell’ultima operazione di mercato che ha visto l’ingaggio di Jeremiah Wilson, è Sandro Santoro, direttore generale di Pallacanestro Brescia, a introdurre il profilo del nuovo arrivo: “Abbiamo messo sotto contratto un giocatore di qualità. È stato un passo importante perché con un solo visto, già speso con Darral Willis, non era semplice muoversi nel reclutamento e nella valutazione di altri giocatori, che dovevano avere un passaporto europeo”.

“Il giocatore ha fatto una scelta professionale e di cuore nello scegliere di interrompere la propria attività in Arabia Saudita per tornare in Italia – continua Sandro Santoro -. Dal punto di vista tecnico, questa scelta si avvicina sempre più all’idea di pallacanestro del coach Buscaglia. Servirà tempo ai nuovi innesti, ma siamo convinti che il loro contributo si vedrà quanto prima. Oltre ad avere l’ambizione di far bene, è importante che si abbia anche la pazienza di conseguire gli obiettivi”.

Graziella Bragaglio, presidente di Pallacanestro Brescia, accoglie l’amministratore delegato di Intred Spa, il Dr. Daniele Peli, ospite in rappresentanza dell’azienda che domenica sarà Match Sponsor della gara: “Benvenuto al signor Peli, motore dell’azienda Intred, che anche quest’anno ha deciso di sposare il progetto di Pallacanestro Brescia. Il claim della loro azienda (‘Connessi sempre’, ndr) rispecchia la loro rete e la velocità dell’essere connessi all’interno del nostro sistema di gioco. Nonostante il momento difficile che stiamo vivendo, nel quale non si possano accogliere i tifosi al palazzetto, non possiamo che ringraziare e stare vicini alle aziende che hanno comunque deciso di far parte del nostro progetto”.

“Abbiamo a disposizione tanti canali per cercare di comunicare in modo da far sentire la vicinanza al pubblico e alle nostre aziende partner – conclude il massimo dirigente della società . A loro rivolgiamo un sentito ringraziamento per esserci a fianco in un momento così difficile, nel quale però bisogna continuare a essere ottimisti”.

Infine, l’intervento del Dr. Daniele Peli, AD di Intred Spa: “La nostra società di telecomunicazioni è nata 25 anni fa, si è sviluppata a Brescia e, grazie alla raccolta di capitale fresco, si sta espandendo su tutto il territorio lombardo, diventando a pieno titolo protagonista della nostra regione. Forniamo connettività soprattutto in fibra ottica, in banda ultra larga, chiave del successo ottenuto negli ultimi anni”.

“Abbiamo puntato tutto sulle nuove tecnologie e questo ci sta dando grande soddisfazione a fronte di investimenti in infrastrutture ma anche in attività di sponsorizzazione – conclude il dr. Peli -. Tra queste c’è quella nel basket, che da diversi anni supportiamo con grande piacere e soddisfazione. Grazie a questa importante iniziativa il nostro marchio ora è conosciuto su tutto il territorio della provincia di Brescia e oltre. Con l’ingresso di Mauro Ferrari e grazie all’impegno costante di Graziella Bragaglio e Matteo Bonetti, non potevamo star fuori da questo progetto: nonostante le difficoltà del momento, siamo contenti di farne parte”.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive