6 Feb 2021

La corsa di Brescia riparte da Trieste, con l’Allianz servono 40′ di grande intensità

Quale Germani scenderà sul campo a Trieste nel lunch match della 19/ma giornata di campionato? Quella vista in enorme difficoltà nel primo tempo disputato al cospetto della De’ Longhi Treviso o quella tosta, agonisticamente cattiva ed estremamente connessa che nel secondo tempo della sfida del PalaLeonessa A2A è andata a un passo dalla conquista di una storica vittoria?

In attesa di scoprire il verdetto del campo, ci rifacciamo volentieri alle parole della vigilia espresse da coach Maurizio Buscaglia: “Ci manca solo la vittoria: un successo sarebbe il giusto coronamento del buon lavoro che facciamo quotidianamente in palestra”.

In casa Germani, dunque, è grande la voglia che il secondo tempo della partita con Treviso rappresenti il primo capitolo della sfida con l’Allianz Trieste, con la consapevolezza che all’Allianz Dome i punti in palio avranno un peso specifico enorme.

L’unica certezza è che l’avversario che Brescia si troverà di fronte è di quelli davvero tosti. Al di là della classifica, nella quale occupa la sesta posizione con 18 punti all’attivo, l’Allianz è reduce dalla grande impresa sul campo dell’Olimpia Milano, espugnato domenica scorsa con grande autorità. Trieste, inoltre, ha all’attivo quattro vittorie nelle ultime cinque partite, un bottino che le ha permesso di conquistare un posto nella Final Eight di Coppa Italia (giocherà i quarti di finale con Brindisi) e di entrare stabilmente in zona playoff.

Allianz Pallacanestro Trieste-Germani Brescia, lunch match della 19/ma giornata del campionato di Serie A, si gioca domenica 7 febbraio alle ore 12.00 all’Allianz Dome di Trieste.

La partita casalinga con Treviso non ha permesso alla Germani di dare continuità al successo ottenuto a Bologna, lasciando la squadra biancoblu in una posizione di classifica tutt’altro che invidiabile. Per via del suo andamento contraddittorio, però, a partita con la De’ Longhi ha lasciato alla Germani anche indicazioni positive, perlomeno per quanto si è visto nel secondo tempo.

Brescia, infatti, è stata capace di giocare 20′ all’arma bianca, difendendo forte, alzando i ritmi di gioco e trovando il canestro con la dovuta continuità. Per sperare di far saltare il banco a Trieste, sarà necessario ripartire dal secondo tempo della sfida del PalaLeonessa A2A e farlo per tutti i 40′ di gioco.

Rispetto a domenica scorsa, inoltre, la Germani potrà contare su qualche fattore positivo in più, a cominciare dal tempo speso durante la settimana per migliorare l’inserimento nei meccanismi di gioco di Darral Willis (ottima la doppia doppia messa a segno con Treviso) e Jeremiah Wilson.

C’è un altro fattore che a Trieste (e, più in generale, nel prosieguo della stagione) potrà avere un peso importante: il recupero di Christian Burns. Di fatto, la Germani si presenterà all’Allianz Dome con quello che potrebbe essere l’assetto definitivo con cui affrontare il girone di ritorno del campionato, che – complice la gara con Varese rinviata a mercoledì prossimo – per Brescia è appena iniziato.

Burns, dunque, è pronto a tornare in campo, anche se resta da capire quale sarà la sua autonomia durante la partita. In ogni caso, parliamo di un giocatore che fino al momento del suo infortunio (era il 31 di dicembre) aveva garantito alla causa un fatturato medio di 11.2 punti e 4.8 rimbalzi a partita, unendo a queste cifre la consueta energia che ne ha sempre caratterizzato il rendimento.

Pensare al roster dell’Allianz Pallacanestro Trieste non può non far venire in mente il fatto che la cabina di regia della squadra allenata da Eugenio Dalmasson è in mano a due giocatori che hanno trascorso diverse positive stagioni con la maglia di Basket Brescia Leonessa.

Juan Fernandez (10.1 punti e 5.6 assist di media a partita, con l’high stagionale di 24 punti appena messo a segno sul campo di Milano) e Tommaso Laquintana (6.6 punti e 1.8 assist di media a partita) si presenteranno alla palla a due con la voglia di lasciare il segno contro la loro ex squadra.

Considerate le cifre collezionate dai due playmaker, si può comodamente dire che la regia dell’Allianz è… in buone mani. I due ex bresciani, infatti, gestiscono i ritmi della squadra e innescano di volta in volta le interessanti bocche da fuoco a disposizione della squadra giuliana, che fino a oggi è stata capace di collezionare risultati interessantissimi, che ne fanno una delle più grosse sorprese di tutto il campionato.

Da quando Trieste è tornata in Serie A, Brescia è stata sempre costretta a ingoiare bocconi amari sul parquet della città giuliana. Sia nella stagione 2018-2019 (90-86 per l’allora Alma) che nello scorso campionato (76-74), la Germani è sempre tornata a casa a mani vuote.

Eppure nei risultati raggiunti da Trieste in questa stagione il fattore campo ha un peso decisamente relativo, considerato che nelle 9 gare disputate all’Allianz Dome la formazione di Dalmasson ha già dovuto incassare quattro sconfitte, arrivate per mano di Milano, Brindisi, Virtus Bologna e Sassari.

D’altra parte, però, la formazione biancorossa ha dimostrato di poter competere con tutti, conquistando complessivamente un bottino di 9 vittorie in 17 partite e vincendo in trasferta in ben 4 circostanze. Il tutto senza dimenticare il terribile periodo trascorso dalla squadra alle prese con il Covid, che ne ha condizionato il cammino tra la fine del mese di novembre e l’inizio del mese di dicembre.

La gara dell’Allianz Dome sarà diretta da Tolga Sahin di Messina, Guido Federico Di Francesco di Teramo e Gianluca Capotorto di Palestrina (RM).

La partita tra Allianz Pallacanestro Trieste e Germani Brescia sarà trasmessa in diretta streaming su Eurosport Player. La radiocronaca della partita sarà sulle frequenze di Radio Bresciasette. Dalle ore 11.55 sarà disponibile anche la radiocronaca web della sfida sulla pagina Facebook ufficiale di Pallacanestro Brescia.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive