10 Feb 2021

La Germani non tradisce le aspettative: il recupero con Varese frutta due punti

Chiamata a dare continuità al successo conquistato a Trieste e agli ultimi risultati decisamente positivi – tanto in chiave mentale quanto ai fini della classifica -, la Germani non tradisce le aspettative. A distanza soli tre giorni dalla vittoria che l’ha rimessa in pista, cancellando gli effetti della sconfitta casalinga con Treviso, Brescia si aggiudica il verdetto vincente anche nel recupero della 16/ma giornata di campionato, superando l’Openjobmetis Varese con il punteggio di 98-83.

Una performance brillante, quella di Brescia, all’insegna della continuità, praticamente senza sbavature. Oltre a iniettare fiducia e riempire di entusiasmo i serbatoi biancoblu, i due punti raccolti dalla Germani permettono l’aggancio all’ottavo posto in classifica e alla zona più nobile della classifica, regalando tutta un’altra prospettiva da cui guardare il prosieguo del girone di ritorno.

Un match a senso unico, quello andato in scena al PalaLeonessa A2A, che ha visto la formazione bresciana dominare i giochi per tutti i 40′, animata dal giusto mix di concentrazione, energia e un’alchimia corale che va via via affinandosi.

Protagonista della serata è certamente l’esplosivo Chery, top scorer con 19 punti e 3 assist, seguito da un granitico Burns (17 punti e 8 rimbalzi), rientrato in campo da pochi giorni dopo la lunga degenza post infortunio. Va a un rimbalzo dalla doppia doppia anche Darral Willis, particolarmente a fuoco con 16 punti, 9 rimbalzi e 1 assist, anche se tutto il roster biancoblu, a cominciare da un Luca Vitali da 8 assist a referto, porta sostanza alla causa.

Priva di Ancellotti, assente per motivi personali, Brescia dà vita a un avvio con la voce grossa, sfoderando già nei primi minuti di gioco un’ottima vena offensiva e concretizzando il primo allungo ai danni della OJM fino al 24-16 di fine primo quarto. Varese prova a rimettersi in piedi, ma il match viaggia ancora tutto in direzione Brescia: guidata da un Kenny Chery in grande spolvero, la Germani chiude un altro quarto all’insegna dell’energia e della lucidità (48-36).

Con un mortifero parziale aperto di 15-0, maturato ancora sul finire del primo tempo, Brescia cala la scure ai danni di Varese, affossando la formazione biancorossa fino al -21 del 25′. Benché rialzare la testa non sia impresa facile per gli uomini di coach Bulleri, i biancorossi non smettono di crederci: trascinata da Douglas, Varese accorcia il gap sul -14 (72-58).

Con l’obiettivo capitalizzare quanto di buono realizzato per tre quarti di gara, la Germani concede a Scola e compagni qualche pericoloso riavvicinamento senza, tuttavia, perdere le redini della partita. In controllo fino alla sirena finale, Brescia sorride ancora e inanella il secondo successo consecutivo, conquistando le zone alte della classifica e agganciando l’ottavo posto.

GERMANI BRESCIA-OPENJOBMETIS VARESE 98-83 (24-16, 48-36, 72-58)
Germani Brescia: Bertini ne, Vitali 7 (2/4, 1/2), Parrillo, Chery 19 (3/4, 4/7), Bortolani 7 (1/3, 1/2), Wilson 6 (2/5, 0/3), Willis 16 (7/9, 0/1), Crawford 6 (0/3, 2/3), Burns 17 (4/5, 3/4), Kalinoski 6 (3/5, 0/2), Moss 9 (3/5, 1/1), Sacchetti 5 (1/2 da tre). All: Buscaglia
Openjobmetis Varese: Beane 15 (3/6, 2/6), Scola 15 (2/6, 3/5), De Nicolao, Jakovics 10 (2/2, 1/3), Ruzzier 6 (1/2, 1/2), Strautins 9 (1/2, 1/2), Egbunu 5 (2/6), De Vico 3 (1/2, 1/2), Ferrero, Douglas 20 (7/11, 6/8),
Virginio ne. All: Bulleri
Arbitri: Rossi, Bettini e Baldini
Note: Tiri da 2: Brescia 38/70 (54%), Varese 26/58 (45%); Tiri da tre: Brescia 13/27 (48%), Varese 15/29 (52%), Tiri liberi: Brescia 9/9 (100%), Varese 16/21 (76%); Rimbalzi: Brescia 35 (23 RD, 12 RO), Varese 31 (19 RD, 12 RO)

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive