20 Mar 2021

Trento colpisce duro, la Germani torna a casa senza punti

L’anticipo della 23/ma giornata non premia la Germani Brescia, costretta a vivere sul campo della Dolomiti Energia Trentino una serata dal retrogusto amaro, certificato dal 91-67 finale a favore dei padroni di casa. Dopo un primo tempo piuttosto equilibrato, sul parquet della BLM Group Arena di Trento non c’è margine di espressione per i biancoblu nella seconda metà di gara, nella quale i biancoblu affondano sotto i colpi decisi (e decisivi) degli avversari.

Pur priva di Martin e Pascolo, la Dolomiti Energia merita il plauso per 40′ vissuti con grande concentrazione e atletismo, guadagnandosi il verdetto vincente con un secondo tempo disputato nelle vesti di schiacciasassi. Brescia, apparsa a tratti spaesata e in difficoltà offensiva, trova la doppia cifra per il trio Chery-Burns-Willis (rispettivamente 20, 14 e 12 punti a referto), non sufficiente per competere fino al 40′ con i talentuosi e atletici avversari, nonostante la vittoria a rimbalzo (35-28) e la capacità di andare in lunetta (22 tiri liberi scoccati, di cui 20 segnati). Ora la Germani è chiamata a tornare a lavorare sodo in palestra, per riprendere il filo della vittoria, rimasto ancora interrotto anche sul campo dei bianconeri.

Viaggia in perfetto equilibrio l’avvio di gara sul parquet trentino della BLM Group Arena: un gioco ad armi pari caratterizza le prime battute tra le due compagini, che chiudono il primo quarto di gioco in totale parità sul 24-24.

A colpi di parziali e controparziali, Trento prova a spezzare il fiato della Germani e ingrana le marce alte per imporre le proprie regole: mossa da una maggiore aggressività difensiva e più efficace nel trovare soluzioni in attacco, la Dolomiti Energia conclude il primo tempo di gioco avanti di sei lunghezze (46-40).

Il controllo da parte dei padroni di casa procede serrato, mentre alla Germani è richiesto un necessario cambio di passo nella propria metà campo offensiva. Trento sembra ormai aver indirizzato il match a proprio favore: i bianconeri superano la doppia cifra di vantaggio e chiudono il terzo quarto con le note alte, sul punteggio di 69-53.

A Brescia serve un ultimo periodo di massima energia e lucidità per svincolarsi dalle sabbie mobili, ma la voglia di ribaltare i giochi non basta per invertire la rotta di una gara, ormai, saldamente in mano di una meritevole Trento che sigilla definitivamente il successo finale.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO-GERMANI BRESCIA 91-67 (24-24, 46-40, 6953, 91-67)
Dolomiti Energia Trentino: Martin ne, Jovanovic, Pascolo ne, Conti, Browne 16 (2/4, 3/5), Forray 6 (1/3, 0/1), Sanders 12 (3/6, 1/3), Mezzanotte 4 (2/2, 0/1), Morgan 19 (2/3, 5/9), Williams 20 (10/19), Ladurner, Maye 14 (3/4, 2/2). All: Molin
Germani Brescia: Bertini ne, Vitali, Parrillo ne, Chery 20 (3/7, 3/4), Bortolani, Wilson 2 (1/2), Willis 12 (3/8, 1/3), Crawford 4 (2/3, 0/2), Burns 14 (3/5, 0/4), Kalinoski 7 (1/3, 1/5), Moss 6 (0/2, 2/3), Sacchetti 2 (0/1). All: Buscaglia
Arbitri: Vicino, Bongiorni e Pepponi
Note: Tiri da 2: Trento 23/42 (55%), Brescia 13/31 (42%); Tiri da tre: Trento 11/21 (52%), Brescia 7/24 (23%), Tiri liberi: Trento 12/13 (92%), Brescia 20/22 (90%); Rimbalzi: Trento 28 (21 RD, 7 RO), Brescia 35 (23 RD, 12 RO)

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive