27 Mar 2021

Brescia ospita Brindisi, per la Germani l’ostacolo più duro per ritrovare la via del successo

C’è un dato curioso che accomuna la gara che la Germani Brescia ha disputato sul campo dell’Happy Casa Brindisi lo scorso 22 novembre e quella che la squadra bresciana giocherà domenica al PalaLeonessa A2A contro i pugliesi. Nel lunch match della 24/ma giornata di campionato, infatti, Brescia affronterà una squadra reduce da otto vittorie nelle ultime nove partite, esattamente come era avvenuto nella sfida giocata al PalaPentassuglia.

Se allora l’Happy Casa Brindisi aveva una striscia aperta di sette vittorie consecutive in campionato, diventate otto in nove partite aggiungendo due match di Champions League, oggi la squadra di Vitucci ha collezionato cinque vittorie consecutive in Serie A, che vanno sommate ai tre successi ottenuti nelle ultime quattro partite giocate nei playoff di Champions League.

Sembra destino, dunque, che la Germani affronti i pugliesi sempre all’apice della loro forma: basterà la voglia di riscossa dopo la débacle di Trento a permettere alla squadra di coach Buscaglia di invertire la rotta e tornare a muovere la classifica?

Germani Brescia-Happy Casa Brindisi, lunch match del 24/mo turno del campionato di Serie A, si gioca domenica 28 marzo alle ore 12.00 al PalaLeonessa A2A di Brescia. La gara sarà disputata a porte chiuse.

La sconfitta maturata a Trento ha fatto riemergere degli interrogativi sul futuro della Germani, desiderosa di centrare una posizione di classifica importante e costretta ancora a guardarsi le spalle per non ripiombare nella zona più calda della graduatoria.

Le partite con Milano e Trento non hanno portato punti alla causa, interrompendo momentaneamente la risalita in classifica che era stata certificata dalle tre vittorie consecutive maturate a febbraio.

La sfida con Brindisi, dunque, è l’ultima occasione per impedire che il mese di marzo si chiuda a bocca asciutta, peraltro in un momento della stagione in cui ogni partita assume un’importanza decisiva per il raggiungimento degli obiettivi che ciascuna squadra tende a prefissarsi.

La sfida con l’Happy Casa rappresenta per certi versi la chiusura di un importante cerchio. Contro i pugliesi, infatti, coach Maurizio Buscaglia terminerà il proprio personale girone alla guida della Germani, di cui aveva preso la guida proprio dopo la gara d’andata.

Nelle 13 partite allenate fino a oggi in campionato, il bilancio ottenuto dalla Germani è attualmente positivo, con sette vittorie all’attivo a fronte di sei sconfitte.

Il posizionamento in classifica della Germani è comunque ben diverso rispetto alla gara d’andata: la sconfitta del PalaPentassuglia, infatti, aveva relegato Brescia al penultimo posto della classifica, seppur non solitario. Oggi, invece, la formazione biancoblu occupa la nona posizione in graduatoria, a pari punti con Pesaro (la squadra marchigiana è ottava in virtù dello scontro diretto vinto a gennaio), a quattro punti dal sesto e dal settimo posto, occupati rispettivamente da Allianz Trieste e De’ Longhi Treviso.

Nonostante i favori del pronostico fossero tutti per la formazione di casa, l’Happy Casa dovette sudare le fatidiche sette camicie per riuscire a domare la Germani Brescia in occasione della gara d’andata.

Concentrato ed energico, infatti, il quintetto bresciano riuscì a lottare alla pari con i quotati avversari, resistendo alle spallate inferte al match dai padroni di casa e arrivando a scoccare con Brian Sacchetti e Luca Vitali le triple della possibile vittoria, purtroppo respinte dal ferro.

Contro la lanciatissima Happy Casa, dunque, Brescia riuscì a gestire il ritmo della partita, costringendo a 74 punti a referto una squadra che ne realizzava di media quasi 90. Come allora, sembra evidente che la chiave del match del PalaLeonessa A2A sarà proprio legata al controllo dei ritmi di gara: lasciare che Brindisi giochi al ritmo congeniale, magari in una partita a punteggio alto, potrebbe essere fatale per la voglia della Germani di vincere il match e conquistare i due punti in palio.

Cinque vittorie consecutive in campionato, tre nelle quattro gare disputate nei playoff della Basketball Champions League: bastano questi numeri per spiegare il valore dell’Happy Casa Brindisi, che ormai si è ritagliata un ruolo di assoluta protagonista nella stagione in corso.

Con 30 punti, Brindisi segue da vicino la capolista Olimpia Milano, che oltretutto ha sconfitto a domicilio nella gara d’andata. La squadra pugliese, inoltre, deve recuperare una partita, quella contro Sassari che doveva essere disputata domenica scorsa ma che è saltata per via della situazione sanitaria del team sardo.

Se il rendimento in campionato è superbo, il cammino dell’Happy Casa in Europa è a dir poco esaltante. La netta vittoria ottenuta in Turchia sul campo del Tofas Bursa, infatti, permette al quintetto biancoazzurro di guidare la classifica del proprio girone, con tre vittorie nelle prime quattro gare.

A Brindisi restano le ultime due trasferte – sul campo dei turchi del Pinar Karsiyaka e degli israeliani dell’Hapoel Holon – per completare il capolavoro e provare a qualificarsi alla Final Eight che all’inizio del mese di maggio determinerà la vincitrice della prestigiosa competizione continentale.

Germani Brescia e Happy Casa Brindisi sono accomunati dalla presenza sulle proprie maglie da gioco del logo di A2A, azienda che ricopre il ruolo di partner di entrambi i club. In occasione del lunch match del 24/mo turno di campionato, A2A ricoprirà il ruolo di Match Sponsor, dando impulso a un’importante iniziativa sociale che coinvolgerà i giocatori di entrambe le squadre.

Nella giornata di venerdì, i due club si sono mobilitati sui social network con la pubblicazione e diffusione di un video messaggio emblematico, realizzato con la partecipazione diretta di alcuni dei giocatori di entrambe le squadre e in collaborazione con ‘Mabasta’, movimento giovanile impegnato nella prevenzione e nella lotta contro ogni forma di bullismo e cyberbulllismo.

Sul parquet del PalaLeonessa A2A, invece, gli atleti delle due squadre scenderanno in campo con una maglia appositamente disegnata per l’occasione, indossandola al momento della presentazione delle squadre e dell’inno di Mameli, a pochi minuti dalla palla a due. Un grande colpo d’occhio destinato a sottolineare ulteriormente l’importanza dell’iniziativa.

La gara del PalaLeonessa A2A sarà diretta da Tolga Sahin di Messina, Gabriele Bettini di Bologna e Mauro Belfiore di Napoli.

Il match tra Germani Brescia e Happy Casa Brindisi sarà visibile in diretta streaming su Eurosport Player. La radiocronaca della partita sarà sulle frequenze di Radio Bresciasette.

A partire dalle ore 11.55 sulla pagina Facebook ufficiale di Pallacanestro Brescia sarà possibile seguire anche la radiocronaca web della sfida.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive