9 Mag 2021

Germani all’ultima fatica, la gara con Pesaro è un ponte ideale verso il futuro

La Germani Brescia si appresta a chiudere la propria stagione ospitando al PalaLeonessa A2A la Carpegna Prosciutto Pesaro, squadra che condivide con i biancoblu i punti in classifica (20 per ciascuna) e il medesimo destino, quello che all’orizzonte non prevede la partecipazione ai playoff scudetto.

Dopo aver conquistato aritmeticamente la permanenza in Serie A, conquistando sul campo il diritto a partecipare al massimo campionato per il sesto anno consecutivo, Brescia affronta una gara che rappresenta un ponte ideale verso la prossima stagione, foriera di nuove aspettative e speranze.

Chiudere la regular season con una vittoria, dunque, non sarebbe solamente un particolare da regalare alle statistiche: fino alla sirena dell’ultima gara, la Germani ha il dovere di fare di tutto per migliorare la propria classifica, mostrare quell’orgoglio che due settimane fa l’ha spinta a espugnare il campo della Vanoli e cercare di regalarsi un altro appuntamento con la vittoria, con il desiderio che in futuro possano essere sempre più assidui.

Germani Brescia-Carpegna Prosciutto Pesaro, gara della 30/ma e ultima giornata del campionato di Serie A, si gioca lunedì 10 maggio alle ore 20.45 al PalaLeonessa A2A di Brescia. La gara sarà disputata a porte chiuse.

Dieci vittorie nelle 27 partite di campionato disputate fino a oggi hanno garantito alla Germani la conferma di poter disputare il campionato di Serie A anche nella prossima stagione. Per dirla con le parole di coach Buscaglia, la nave è stata condotta in porto, nonostante la navigazione nelle ultime settimane fosse diventata particolarmente complicata.

In una stagione caratterizzata dall’anomalia di disputare le partite casalinghe a porte chiuse, il bottino ottenuto da Brescia sul parquet di casa è stato assolutamente deficitario: nelle 13 partite giocate al PalaLeonessa A2A, infatti, la Germani ha ottenuto 5 successi, lasciando la posta in palio agli ospiti in ben 8 circostanze.

La gara con Pesaro, dunque, potrebbe essere il primo mini-capitolo di una nuova storia, nella quale Brescia è chiamata a fare in modo che giocare nell’impianto di Via Caprera torni a essere un punto di forza sul proprio cammino.

Negli ultimi 40′ della regular season, la Germani dovrà essere brava a concentrarsi solo sull’avversario da affrontare e sugli accorgimenti che potrebbero permetterle di conquistare il successo.

Da molti giorni, infatti, l’attenzione di molti tra addetti ai lavori e tifosi è concentrata sugli scenari che si apriranno una volta terminata la stagione. Nonostante questo, però, Brescia è chiamata a chiudere al meglio il proprio cammino, allontanando i rimpianti su quanto potesse essere diversa la stagione e concentrandosi sui lati positivi della situazione.

Il fatto di essersi garantita la permanenza in Serie A per il sesto anno consecutivo non deve essere considerato così scontato, nonostante il cammino sia stato molto diverso dalle aspettative. Certe stagioni nascono male e finiscono peggio e alla Germani questo non è accaduto: per questo la salvezza aritmetica conquistata due settimane fa non va considerata con sufficienza o alterigia, ma va tenuta in considerazione come il vero pilastro per costruire il futuro.

Anche se non entrerà nella griglia dei playoff, la Carpegna Prosciutto Pesaro può considerarsi soddisfatta della stagione che si appresta a concludere. Nata sulle ceneri di una squadra che la scorsa stagione era destinata a una cocente retrocessione in Serie A2, poi congelata dalle decisioni adottate nell’era-Covid, la Vuelle ha saputo cambiare pelle e riaccendere l’entusiasmo del pubblico biancorosso, abituato a calcare i grandi palcoscenici del basket italiano.

Dopo aver conquistato la partecipazione alla Final Eight di Coppa Italia superando proprio la Germani nella gara d’andata, Pesaro è stata capace di arrivare fino alla finalissima, rinverdendo i fasti del basket pesarese. La netta sconfitta maturata contro l’Olimpia Milano non toglie nulla al valore del cammino del team marchigiano, che, al contrario, può mostrare qualche rimpianto sull’esito del girone di ritorno.

Nelle 13 partite disputate da gennaio in poi, infatti, la Carpegna Prosciutto ha conquistato 3 soli successi a fronte di 10 sconfitte. Un bottino che non permetterà alla squadra allenata da Jasmin Repesa di proseguire il proprio cammino al termine della regular season.

La sfida del PalaLeonessa A2A sarà diretta da Michele Rossi di Anghiari (AR), Guido Federico Di Francesco di Teramo e Dario Morelli di Brindisi.

La partita tra Germani Brescia e Carpegna Prosciutto Pesaro sarà visibile in diretta streaming su Eurosport Player, la radiocronaca della gara sarà sulle frequenze di Radio Bresciasette.

Sulla pagina Facebook ufficiale di Pallacanestro Brescia sarà possibile seguire la radiocronaca web della sfida, con un ricco prepartita che prenderà il via alle ore 20.15.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive