28 Mag 2021

Germani Brescia presenta De Benedetto: “Percorso importante, nel segno della condivisione”

“Quello che è importante è il percorso. E noi vogliamo goderci il viaggio che stiamo facendo, nel segno di un confronto continuo e con la consapevolezza degli obiettivi che vogliamo raggiungere”. Queste le parole di Marco De Benedetto, nuovo Responsabile Scouting della Germani Brescia, che da qualche giorno ha intrapreso l’avventura all’interno della squadra lombarda.

Il dirigente piemontese è stato presentato all’interno di una conferenza stampa che si è svolta presso la sede di San Zeno Naviglio, alla presenza di coach Alessandro Magro, head coach del team biancoblu.

“Ogni giorno parliamo di quello che vogliamo essere, di ciò che Pallacanestro Brescia vuole portare sul campo, ma non solo – il pensiero di De Benedetto -. È importante essere tutti sulla stessa linea d’onda e avere la consapevolezza di dove vogliamo arrivare. Sentiamo la libertà di poter programmare un nuovo ciclo e siamo consapevoli degli obiettivi che vogliamo raggiungere”.

Approdato a Brescia da qualche settimana, De Benedetto è già al lavoro per tracciare le prime linee guida della prossima stagione: “È presto per pensare ai nomi nel dettaglio – commenta il dirigente -. Monitoriamo diverse tipologie di giocatori, anche atleti di esperienza, il che non vuol dire necessariamente pensare a dei veterani: i giocatori di esperienza sono quelli che hanno bisogno di meno tempo per sapere cosa il club vuole da loro. In questo senso, poter contare all’interno del roster sull’apporto di Moss e di Della Valle è già una garanzia”. 

L’introduzione della nuova figura che va ad aggiungersi allo staff tecnico e dirigenziale per la stagione 2021-2022 è affidata a coach Alessandro Magro: “Per me è un onore e un piacere presentare Marco De Benedetto. Mi è stata data la possibilità di scegliere un professionista che ha un’enorme carica e ci può dare tantissimo per quanto riguarda la conoscenza dei giocatori. La sua esperienza gli ha permesso di entrare in contatto con alcuni dei mentori che ho avuto modo di conoscere anche io negli anni e ha vissuto la pallacanestro da diversi punti di vista, cambiando ruolo durante le stagioni, sia sul fronte di scouting che manageriale e dirigenziale”.

“Sono felice di averlo qui con me, condividiamo quotidianamente il lavoro che stiamo portando avanti – prosegue il coach della Germani -. Mi fido ciecamente dei suoi feedback sui giocatori che ci vengono proposti e sono certo che questa sinergia porterà dei frutti. Marco aiuta anche il direttore operativo Marco Patuelli nella gestione quotidiana del club, ma la condivisione è allargata ai componenti di tutto lo staff: è proprio dalla condivisione nascono le cose migliori”.

“Portiamo in dote la passione, l’ambizione, la voglia di far bene, accompagnati dalle ambizioni del club – conclude l’allenatore toscano -. Molti ci considerano giovani, ma la realtà è che entrambi abbiamo maturato esperienze di anni in club importanti, con la possibilità di vedere al lavoro grandi professionisti. Ogni esperienza che facciamo deve essere metabolizzata e fatta propria e proprio da questo vogliamo iniziare a creare il nostro modello”. 

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive