16 Gen 2022

Piegata anche Brindisi, la Germani non perde il filo con il successo

C’è un filo conduttore che lega la fine del 2021 della Germani Brescia e l’inizio del 2022: il successo. La squadra bianconblu conquista anche lo scalpo dell’Happy Casa Brindisi, vincendo con il largo punteggio di 88-67 e convincendo per larghi tratti di una gara che dimostra ancora una volta come la strada imboccata dal team guidato da Alessandro Magro sia proprio quella giusta.

La terza vittoria consecutiva, la quarta nelle ultime cinque gare, matura lentamente, quarto dopo quarto, il tempo per la Germani di ingranare le marce più alte dopo lo strano, ultimo periodo caratterizzato dal Covid e dall’impossibilità di allenarsi a dovere. Una caratteristica che negli ultimi giorni ha accomunato la squadra lombarda a quella pugliese, che paga alla lunga lo stop forzato con la sesta sconfitta nelle ultime sette partite.

Al di là delle condizioni fisiche delle due squadre, però, quello che preme sottolineare è la fiducia con cui la Germani sta giocando la propria pallacanestro. Una fiducia incarnata dai cinque uomini in doppia cifra (Mitrou-Long il top scorer con 22 punti, 21 per Gabriel, 16 per Della Valle, 12 per Petrucelli e 10 per Burns) e, più in generale, da una prestazione corale sopra le righe, il viatico migliore per il prosieguo di un campionato nel quale Brescia dimostra di avere grande voglia di togliersi qualche soddisfazione importante, magari togliendosi lo sfizio di vincere il recupero con Pesaro e di conquistare un posto nella Final Eight di Coppa Italia.

L’avvio sul campo non è particolarmente frizzante per le due squadre, che dopo la lunga sosta riprendono dimestichezza con il ritmo partita dandosi battaglia ad armi pari. Dopo un primo quarto terminato 21-22, alla pausa lunga il vantaggio è della Germani, che archivia il primo tempo sul +7 di vantaggio. Alla ripresa Brescia ingrana con ancor più convinzione: trascinata da duo Della Valle-Gabriel, autore di soluzioni efficaci in momenti chiave del match, al 30′ Brescia sigilla un fiducioso +17. Nell’ultimo quarto Brindisi prova a ribaltare le carte in tavola, ma Brescia mantiene ben salde le redini della gara fino alla sirena finale regalandosi un dolcissimo ritorno in campo.

Questo il commento di coach Alessandro Magro al termine del match: “A entrambe le squadre mancava il ritmo gara: possiamo parlare di statistiche, ma è ovvio che si tratti di una partita falsata dallo stop. Siamo stati in grado di tenere una squadra come Brindisi a 67 punti segnati, Burns e Cobbins hanno fatto un grande lavoro per tenere a bada Nick Perkins. Difensivamente abbiamo fatto una partita più che positiva e sono molto contento per Kenny Gabriel, che ha fatto una prestazione solida, dimostrando di essere prezioso anche quando non segna.

Per noi era importante vincere oggi e sono contento della prestazione fatta. Il nostro obiettivo? Dobbiamo concentrarci su noi stessi: siamo contenti di aver trovato una vittoria dopo uno stop così lungo. Sono contento del lavoro che ha fatto tutto lo staff, ci prendiamo questi due punti, sapendo che giovedì prossimo giocheremo contro la squadra più in forma del momento. Personalmente, giocherò contro quello che considero il mio mentore (Luca Banchi, ndr), ma ci servirebbe una vittoria per provare a strappare un pass per le Final Eight”.

GERMANI BRESCIA-HAPPY CASA BRINDISI 88-67 (21-22, 43-36, 63-46)

Germani Brescia: Gabriel 21 (3/5, 5/11), Moore 2 (0/1), Mitrou-Long 22 (4/6, 4/9), Mobio ne, Petrucelli 12 (6/8, 0/1), Della Valle 16 (5/6, 0/6), Eboua, Parrillo, Cobbins 2, Burns 10 (3/7), Laquintana 3 (1/3), Moss. All: Magro
Happy Casa Brindisi: Adrian 8 (1/1, 2/6), Perkins J. 8 (3/4, 0/3), Antonaci ne, Visconti 13 (2/2, 2/5), Gaspardo 7 (2/2, 0/4), Ulaneo ne, Redivo 5 (1/2, 1/3), Clark 7 (2/4, 1/4), Guido ne, Chappell 3 (0/2, 1/3), Udom 6 (3/5, 0/3), Perkins N. 10 (2/6, 0/4). All: Vitucci
Arbitri: Mazzoni, Borgioni e Galasso
Note: Tiri da due: Brescia 22/37 (60%), Brindisi 16/28 (57%); Tiri da tre: Brescia 9/29 (31%), Brindisi 7/35 (20%); Tiri liberi: Brescia 17/18 (94%), Brindisi 14/18 (78%); Rimbalzi: Brescia 39 (RD 27, RO 12), Brindisi 36 (RD 23, RO 13)

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive